Chi sono

Cresciuta in mezzo alle vigne tra Friuli e Veneto, il mio è un ritorno tra i filari, ma al centro delle Alpi.

Perché qui… un caso.

beb maroggia chi sono
  • Il mio intento:

    tentare di ridare vita a piccoli borghi come questo che contribuiscono alla ricchezza del patrimonio minore del nostro paese e sono penalizzati da una posizione fuori dalle mode e lontana dai circuiti “di charme”;

  • la spinta:

    la passione per la bici, lo scialpinismo, la roccia, la terra, i sentieri, i boschi;

  • la scintilla:

    l’amore per la storia e il lavoro dell’uomo che si respira tra i terrazzamenti vitati e verso la particolare orografia ed esposizione di questa valle, i ghiacciai e i paesaggi morenici alle sue spalle.

Più di vent’anni vissuti a Venezia mi fanno anche apprezzare la vicinanza delle acque del lago di Como, a mio avviso uno tra i più belli, aspri e meno antropizzati tra i grandi laghi del nord Italia e l’eco dei passi tra le pietre di Maroggia. La mia breve esperienza di libraria e di p.r. nel mondo della piccola editoria mi porta ad amare lo scambio tra le persone, mentre alcuni anni di lavoro stagionale in rifugi d’alta quota si accordano al valore che dò all’ospitalità e a un’ idea di mio “rifugio”.

Questo è quello che cerco di dare, aprendo la porta di questa casa.